Testamento biologico, matrimoni, dopo-scuola, decoro urbano e murales: i regolamenti dell’ultimo Consiglio Comunale

Procede la fase di regolamentazione ad opera della maggioranza Giovannoli, che ha approvato, nell'ultimo Consiglio Comunale, ulteriori atti volti a disciplinare i vari settori della vita amministrativa e i nuovi servizi che presto verranno erogati dall'Ente.

Il Registro per le Disposizioni Anticipate di Trattamento

Dopo l’approvazione del rendiconto di gestione finanziaria relativa all’anno 2017 è stato votata dall’assemblea l’istituzione del Registro comunale per le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), contestualmente al regolamento di gestione.

Dichiara la capogruppo di maggioranza Giulia Lorenzon:

“Secondo la legge 219/2017 ogni persona maggiorenne e capace di intendere e volere, in previsione di un' eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari. La legge in questione, istitutiva del così detto Testamento Biologico, riconosce il principio del rispetto del laicamente sacro diritto alla dignità umana, che ogni cittadino italiano adesso possiede e deve vedersi riconosciuto, dall’inizio alla fine della propria vita. Come d’altronde dovrebbe essere per tutti le donne e gli uomini, al di là di qualunque tipo di frontiera, nel pieno rispetto del principio di uguaglianza sancito dall’Art. 3 della nostra Costituzione”

Il servizio Dopo-scuola

Da ottobre partirà il servizio Dopo-scuola, in aggiunta a quello del pre inserito lo scorso inverno.

Illustra il punto l’Assessore Paris:

“Aver la possibilità di far accogliere i propri bambini presso la scuola è molto importante per i tanti pendolari e per i cittadini che non hanno una rete familiare. Il servizio va ad aggiungersi a quello del pre-scuola, garantendo così la copertura dalle 7:30 alle 18:00. Il risultato ci inorgoglisce perché per la prima volta siamo riusciti ad affidare il servizio A&C per tre anni, dunque chi ha partecipato ha presentato ben volentieri offerte migliorative come il dopo-scuola. Abbiamo inoltre lavorato per migliorare il rapporto alunni/operatori, stabilendo la presenza di una figura qualificata ogni venti bambini. Avendo un popolazione giovanissima, le politiche dell’infanzia sono, e continueranno ad essere in futuro, uno dei cardini della nostra azione amministrativa”

Sono previste riduzioni per il nucleo familiare che iscrive più  bambini ai servizi pre e dopo-scuola. Da luglio fino al 31 agosto si può fare richiesta con moduli presso lo Sportello per Te.

Il Regolamento sui matrimoni civili

In seguito all’approvazione della proroga della convenzione con il Comune di Palestrina per la gestione associata del servizio associato, è stato discusso il Regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili

Commenta il Sindaco, Danilo Giovannoli

“Con il regolamento abbiamo deciso di dare la possibilità anche ad ambienti privati di diventare case comunali, ovvero possibili sedi di celebrazione dei  matrimoni civili, incentivando in questo modo, ancora una volta, le attività produttive che fanno conoscere il nostro paese. Successivamente approveremo le tariffe e faremo partire l’avviso pubblico al quale potranno rispondere le attività interessate allo svolgimento dei riti civili”

Street-Art e decoro urbano

Approvati infine i regolamenti sul decoro urbano e sulla Street-Art:

Dichiara l’assessore competente, Maurizio Spezzano:

“”Per il nostro Comune, questo è un momento storico che pone fine all'anarchia dei comportamenti per garantire il rispetto per il paese.  Da oggi ci saranno regole certe e uguali per tutti e questo  andrà a beneficio di tutta la cittadinanza. Per quanto riguarda il regolamento sulla street-art, siamo felici di dare finalmente la possibilità di colorare e decorare attraverso l’arte di strada, il nostro Comune, secondo criteri e regole stabilite, che tutelano il rispetto dell’ambiente e del territorio, oltre a interdire la realizzazione di opere offensive. Dare e rispettare il decoro urbano significa migliorare la qualità della vita dei cittadini, noi cercheremo di uniformare e rendere bello il nostro paese, che lo merita, come lo merita la popolazione che abbiamo l’onore di rappresentare: stiamo lavorando per il futuro, non solo per il presente.”

È stato infine formalizzato, portandolo in aula, il Patto di Solidarietà con Kobane, facendo seguito all’iniziativa lanciata lo scorso otto marzo.