Arriva il REI: cos'è e a chi spetta?

Il Rei andrà a sostituire il Sostegno all'inclusione attiva e l'assegno di disoccupazione Asdi. E diventerà così lo strumento unico nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale.

Per informazioni maggiormente dettagliate, cliccate sull'apposita sezione: REI

"L'introduzione del Reddito di Inclusione Attiva - dichiara l'assessore alle Politiche Sociali Benedetto Paris - è una novità assoluta e per la prima volta lo Stato ha definito uno strumento generalizzato di sostegno a chi è in difficoltà. In modo particolare questo permetterà a molte famiglie, purtroppo non a tutte, di ottenere un contributo concreto di sostegno in cambio di un impegno fattivo nella formazione o in attività lavorative. "

"Come Amministrazione - prosegue Paris - cercheremo di garantire la massima collaborazione con chi ha diritto a fare questa richiesta attraverso i nostri uffici e lo Sportello Per Te, ma anche un impegno vero, insieme alle assistenti sociali, per definire dei progetti di inclusione utili ed efficaci affinché le famiglie possano veramente uscire dalla propria condizione di difficoltà"

Partirà dal 1° gennaio 2018, e sarà composto di due parti:

  1. un assegno mensile, che avrà un importo variabile secondo le dimensioni del nucleo familiare e altre variabili;
  2. un progetto personalizzato di reinserimento sociale e lavorativo.

Potranno accedere al Rei le famiglie:

  1.  con valore ISEE non superiore ai 6mila euro;
  2.  indicatore ISRE non superiore ai 3mila euro;
  3.  patrimonio immobiliare, esclusa la prima casa, non superiore ai 20 mila euro;
  4. un patrimonio mobiliare non superiore a 6 mila euro per i nuclei familiari composti da una persona, 8 mila euro per i nuclei composti da due persone e 10 mila euro per i nuclei composti da tre o più persone;

Nella erogazione del reddito di inclusione sociale verrà data la precedenza alle famiglie con figli minorenni o disabili, donne in gravidanza (dopo il 5 mese) e disoccupati con età superiore ai 55 anni.

Il sussidio sarà caricato sulla Carta Rei che permette anche il prelievo di contante nel limite del 50% e l’altra metà potrà essere spesa in negozi convenzionati.

 

Quando e come richiederlo?

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Comune di Labico nell'apposita sezione, oppure recarsi presso l’Ufficio “SPORTELLO PER TE”, sito in Piazza Mazzini, 8, ove le domande  potranno essere presentate dal 01/12/2017, scaricando l’apposito modulo, predisposto dall’Inps, dal sito comunale o ritirandolo,  nei seguenti giorni e orari:

-          il martedì dalle ore 9.00 alle ore 11.00;

-          il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00