Fondo futuro: 31,5 milioni di euro per il microcredito e la microfinanza

La Regione Lazio rilancia Fondo Futuro con un intervento di erogazione di piccoli finanziamenti a tasso agevolato rivolti a microimprese e a liberi professionisti che si trovino in situazioni di difficoltà di accesso al credito bancario ampliando l’ambito dei soggetti prioritari con l’inserimento, tra questi, delle donne.

Dichiara l'assessore alle Attività Produttive, Benedetto Paris: 

"Quella di Fondo Futuro, il micro credito della Regione Lazio, è una grande opportunità per i tanti che già solo in questi mesi ci hanno chiesto sostegno per avviare nuove iniziative imprenditoriali o per investire e migliorare l'impresa. In una fase come quella atttuale forme di credito agevolato sono fondamentali"

La dotazione finanziaria di Fondo Futuro è pari a 31,5 milioni di euro, provenienti dai fondi europei del POR FSE 2014-2020, per finanziare progetti di autoimpiego, l’avvio di nuove imprese o la realizzazione di nuovi progetti promossi da imprese esistenti.

  • Risorse finanziarie suddivise in annualità
  • Riserve per soggetti prioritari: fascia di età, fascia di reddito, partecipanti a progetti regionali (torno subito, instudio, coworking), lavoratori svantaggiati, donne
  • Riserva per finanziamenti alle imprese operanti nell’Area del Cratere Sismico
  • Intervento operativo fino al 2023

A chi si rivolge Fondo Futuro:

  • microimprese già esistenti (ditte individuali, società di persone, SRL, SRLS)
  • microimprese ancora da costituire
  • titolari di partita IVA

che abbiano difficoltà o impossibilità di accesso al credito bancario ordinario.

Per maggiori informazioni, cliccare su: Fondo Futuro.