Infanzia: istituito il servizio di “prescuola”. Al via dal 3 ottobre.

Approvate alcune variazioni di bilancio e nominato il collegio dei revisori del centro anziani

Breve ma ricco di risultati, il consiglio comunale che si è svolto venerdì 1° settembre. Protagonista il sociale, che, come del resto ribadito durate tutta la campagna elettorale, sarà al centro delle politiche dell’amministrazione Giovannoli.

Si parte con l’illustrazione, da parte dell’assessore al bilancio e alle politiche sociali, Benedetto Paris, del regolamento per il  “prescuola”, un servizio importante per le famiglie che lavorano e che da quest’’anno abbiamo voluto istituire in maniera seria, continuativa e non estemporanea.  

Partirà dal prossimo 3 ottobre per i bambini di infanzia e primaria e sarà gestito dallo stesso personale qualificato che farà l'assistenza educativa. In questo contesto è stato accolto anche un emendamento dell’opposizione circa i requisiti per il personale che sarà individuato per l'erogazione del servizio. Il regolamento è stato quindi approvato all’unanimità.

Illustrata a seguire la variazione di bilancio che ha permesso, nei mesi estivi, la realizzazione del campus per i ragazzi – e qui ancora una volta sono stati espressi i più sentiti ringraziamenti alla famiglia Gusai per la preziosissima disponibilità che, di fatto, ha reso effettivamente possibile l’organizzazione del campus - e per il soggiorno del centro anziani.

Proprio a proposito del Centro Anziani  sono stati nominati, infine, i tre consiglieri che saranno revisori dei conti del Centro Anziani di Labico, vigilando su questo importante organo sociale del Comune: Angelo Ulsi e Giulia Lorenzon per la maggioranza, e Marco Aurelio Marcelli per la minoranza.