Inizia la stagione delle riforme dell’amministrazione Giovannoli

Presentati i primi regolamenti: mensa, sponsorizzazioni e incarichi legali

Presentati i primi regolamenti: mensa, sponsorizzazioni e incarichi legali

Un consiglio che si è svolto in assenza della minoranza, quello del 28 agosto 2017, in cui, l’amministrazione Giovannoli, dopo aver approvato il rendiconto di Bilancio 2016 (vedi nota allegata dell’assessore Benedetto Paris), ultima pesante – anche per la quantità dei debiti - eredità dell’era Galli, e le misure per la riscossione coattiva dei ruoli, ha avviato, di fatto, la tanto attesa stagione delle riforme, approvando ben tre regolamenti comunali.

Nell’ordine, un nuovo regolamento per la mensa scolastica, comportante l'eliminazione del monouso da uno dei tre plessi, che si avvierà il prossimo 13 settembre illustrato dall’Assessore Morini, un vademecum sulle sponsorizzazioni private  del demanio e del patrimonio artistico e paesaggistico (economiche, finanziarie, monetarie e tecniche), presentato dall’Assessore Spezzano, e infine il regolamento per l’affidamento degli incarichi legali, una prima volta per Labico che, come sottolinea il vicesindaco Giuseppina Bileci, ci darà innanzitutto l’opportunità di costantemente fotografare la situazione nell’ambito dei procedimenti legali futuri, avviando così un servizio ispirato ai principi di efficacia, economicità, imparzialità di trattamento e trasparenza.

Ritirato il punto sulla nomina di un collegio di revisori dei conti per il Centro Sociale Anziani, organo di controllo dell’amministrazione su un servizio comunale importante come quello del centro anziani, a causa dell’assenza della minoranza. Su questo l’Assessore Paris ha annunciato che le elezioni del nuovo consiglio direttivo del Centro – attualmente commissariato – avverranno dopo l’approvazione del nuovo statuto.

Approvato infine un ordine del giorno, illustrato dal capogruppo Giulia Lorenzon, sull’adesione alle iniziative per il ricordo di Giulio Regeni, il ricercatore torturato in Egitto l’anno scorso e sul cui caso non è ancora stata fatta luce.

A chiusura del consiglio l’intervento del Sindaco Giovannoli che ha condannato l’assenza dei consiglieri di minoranza che hanno dimostrato uno scarsissimo senso di responsabilità, specie di fronte all’approvazione di un rendiconto di bilancio che è completamente a carico della passata amministrazione di cui, almeno una parte della minoranza, è la prosecuzione diretta. Infine un invito al Consigliere Dell’Omo, a recarsi più spesso in Comune ed evitare di protocollare carte e carte di accessi agli atti – spesso, tra l’altro, futili.