Resoconto Consiglio Comunale 14/07

Logo Comune di Labico

Resoconto Consiglio Comunale 14/07

RESOCONTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 14 LUGLIO 2017

 

Odg:

1.       Indirizzi per la nomina e la revoca di rappresentanti del Comune presso Enti, aziende e istituazioni varie

2.       Modifica del regolamento IUC parte Tari

3.       Nomina rappresentanti in seno all’ assemblea del consorzio “Castelli della Sapienza”

4.       Conferma equilibri di bilancio-esercizio finanziario 2017-07-17

 

Venerdì 14 luglio alle 18.30 si è tenuta una seduta straordinaria del Consiglio comunale. La seduta si è aperta con la comunicazione dell’avvenuta designazione del Capogruppo do maggioranza nella persona della consigliera Giulia Lorenzon.

Aperta la seduta la Capogruppo ha presentato una proposta ai sensi del combinato disposto degli art 24 e 25 del vigente regolamento  comunale, volto ad impegnare Sindaco e giunta  ad attivarsi in tutte le sedi per chiedere che venga fermato il progetto di ammodernamento degli impianti di incenerimento di Colleferro, promuovendo e collaborando alle azioni necessarie a tal fine; ad aderire all’assemblea permanente istituita dopo la manifestazione dell’8 luglio, individuando, in seno all’amministrazione comunale, un referente che parteciperà alle riunioni e informerà il Sindaco, la Giunta e il consiglio comunale sugli sviluppi e sulle iniziative in programma e ad avviare politiche di sostenibilità ambientale finalizzate all’informazione e sensibilizzazione della popolazione sui temi ambientali, alla progressiva riduzione della produzione dei rifiuti, all’incentivazione di pratiche virtuose, il riuso e il riciclo, e ad un impegno concreto per l’aumento della percentuale di raccolta differenziata, anche attraverso il potenziamento dei controlli. La proposta è stata votata all’unanimità dal Consiglio Comunale.

Su richiesta dell’Assessore Paris, è stato invertio l'odg ed è stato trattato come primo punto la conferma degli equilibri di bilancio relativi all’esercizio finanziario del 2017, atto obbligatorio con cui si riconosce il mantenimento degli equilibri di bilancio ed il loro rispetto per l'anno 2017. La delibera è un provvedimento tecnico con cui si evidenzia l'assenza di particolari novità negative che possano aver pregiudicato l'equilibrio finanziario del comune.

È stata poi votata la modifica al regolamento IUC parte TARI, che ha riguardato l'articolo relativo alle agevolazioni, aggiungendo un nuovo comma in base al quale le utenze non domestiche potranno detrarre dall'importo dovuto il 20% di quanto versato in donazioni o sponsorizzazioni ad associazioni culturali sportive o sociali nell'anno precedente.

"Con questo provvedimento il Comune riconosce il ruolo del privato nel sostegno alle attività dell'associazionismo - spiega l'Assessore alle Politiche Sociali, Attività Produttive e Politiche finanziarie e di bilancio Benedetto Paris - Teniamo molto a questo provvedimento perché nello stesso momento vi è sia una riduzione delle tasse, sia l'aumento di eventi che rendono più vivo il paese. Per sostenere le attività produttive abbiamo bisogno di un paese più vivo e per avere un paese più vivo servono più attività commerciali e attività culturali sociali e sportive."

 

Il Consiglio comunale ha votato poi gli indirizzi per la nomina e la revoca di rappresentanti del Comune presso Enti, aziende e istituzioni varie e la nomina dei rappresentanti in seno all’ assemblea del consorzio “Castelli della Sapienza” Sono risultati eletti la consigliera Tina Miele per la maggioranza e la consigliera Grazia Tassiello per l'opposizione. Il Sindaco ne fa parte di diritto.

Prima della chiusura della seduta, l’Assessore Spezzano, dopo aver riportato le cifre del debito ereditato nei confronti dell'Enel (un milione) e della ditta che si sta occupando del rifacimento palazzo comunale (circa un milione nonostante il pervenuto finanziamento della Regione) ha chiesto la parola per dare importanti comunicazioni sulla complessa questione di Lazio Ambiente e sulla situazione debitoria del Comune nei suoi confronti, anch'essa ereditata,  pari a circa un milione di euro. Il debito accumola il mancato pagamento di parte del 2015 e degli anni 2016 e 2017.

L'Assessore Spezzano ha poi annunciato, di concerto con l’Assessore Paris, l’immediato avvio del pagamento di alcune fatture all’ente, ed esprimendo, a nome di tutta la maggioranza, grande preoccupazione verso la situazione dei lavoratori che sono sicuramente l’elemento più debole della filiera e a cui l’Amministrazione esprime la massima solidarietà confermando l’impegno per venire a capo della situazione.