Chiarimento fatturazione servizio di fognatura

Comune di Labico

Corrono sul web inesattezze e imprecisioni sulla fatturazione del servizio di fognatura e depurazione in località Colle Spina che vanno smentite subito per evitare equivoci e confusione.
Il comune ha chiesto al Consorzio la lettura dei contatori in data 15 novembre 2016 ma il riscontro è pervenuto solo il 5 dicembre 2016, dopo che l’Ufficio Tributi aveva già fatto partire le bollette per rispettare i tempi programmati ed evitare tra l’altro il rischio di prescrizione.
La bollettazione è quindi avvenuta sulla base di un consumo presunto che, secondo quanto evidenziato anche nella fattura, può essere rettificato su richiesta dell’utente qualora non corrisponda a quello esatto, come peraltro già avvenuto in questi giorni.
Pertanto il Comune non ha inteso fare cassa con le bollette della fognatura e depurazione di Colle Spina ma solo esercitare un suo legittimo dovere/diritto, in assenza dei dati richiesti al consorzio, salvo rettifiche ed eventuali conguagli in occasione della prossima fatturazione.
In merito all’originale tesi secondo la quale il corrispettivo del servizio dovrebbe essere proporzionato, per quanto concerne la fognatura, al tratto di impianto che è di proprietà comunale, scomputando la parte che il Consorzio ritiene di sua proprietà, deve dissentirsi totalmente da una tale assurda conclusione in quanto la circostanza non incide sul diritto del Comune che deve essere esercitato e considerato nella sua pienezza; tale situazione perciò non giustifica sconti, nè legittima alcuna agevolazione e tanto meno una diversificazione di trattamento nei confronti del consorzio, come peraltro si evince anche dalla allegata nota del Capo Dipartimento III° indirizzata al Responsabile dei Tributi.
Quanto sopra è doveroso chiarire per evitare che gli utenti siano tratti in inganno e indotti a non pagare un canone che invece è dovuto al Comune, con ciò rischiando anche sanzioni, interessi ed altre penalità.

L’ASSESSORE AL BILANCIO E TRIBUTI
Giorgio Scaccia

IL SINDACO
Alfredo Galli

Segue nota Dipartimento III°