100 studenti in visita al Parlamento europeo accolti dal Presidente Tajani

La scorsa settimana gli studenti di Labico hanno avuto l’opportunità di vivere una esperienza indimenticabile che non solo rimarrà nei loro ricordi ma contribuirà ad arricchire il loro patrimonio culturale ed umano.

Grazie all’impegno profuso dai nostri concittadini coniugi Carla e Luigi Gusai, ben 96 ragazzi labicani frequentanti le classi seconda e terza della scuola media di primo grado presso l’istituto comprensivo "Leonardo da Vinci", hanno visitato il Parlamento europeo a Bruxelles e sono stati accolti dal Presidente del Parlamento, On.le Antonio Tajani che non ha mancato di esternare soddisfazione e affetto verso il nostro Paese, mostrandosi veramente commosso e felice di riceverci, illustrandoci in prima persona come funziona la macchina amministrativa europea.
Il viaggio, della durata di 5 giorni, con le tappe a Colmar (Francia) e Lucerna (Svizzera) è stato organizzato dall’Assessore Nadia Ricci, d’intesa con il Sindaco Alfredo Galli e il Vicesindaco Giovanni Scaccia; hanno contribuito all’iniziativa anche la Dirigente scolastica Anna Druella e sei docenti che si sono resi disponibili ad accompagnare i ragazzi.
Gli studenti hanno dimostrato grande interesse ed hanno appreso direttamente dal Presidente e dal suo Staff informazioni di grande rilievo che hanno arricchito il loro bagaglio culturale e li hanno fatti sentire veramente “europei”.
L’assessore Nadia Ricci ha espresso viva soddisfazione per l’esito di questa importante iniziativa che si è resa possibile grazie alla ormai nota magnanimità dei Coniugi Gusai che hanno messo a disposizione del Comune le risorse necessarie per questa ed altre precedenti esperienze volte a favorire lo sviluppo culturale dei nostri ragazzi.
I Coniugi Carla e Luigi Gusai sono rimasti soddisfatti per come si è svolto il tutto, apprezzando il comportamento corretto e rispettoso dei ragazzi che hanno partecipato. Gli stessi coniugi, dopo aver ringraziato il Sindaco Alfredo Galli e l’assessore Nadia Ricci per l’impegno profuso nella specifica occasione, hanno tenuto ad evidenziare che questa loro iniziativa come anche le altre già intraprese, si propone come obiettivo fondamentale quello di incentivare i giovani di Labico affinchè apprezzino il valore della cultura e si impegnino sempre di più nell’apprendimento e nella formazione quali valori aggiunti e indispensabili per il progresso della società civile: uno sprono che siamo certi è stato recepito dai ragazzi di Labico e saprà dare buoni frutti, ripagando anche gli sforzi dei nostri benefattori.
Siamo felici di aver vissuto questa esperienza unica e vogliamo ancora una volta ringraziare sentitamente i Coniugi Gusai che hanno offerto ai nostri studenti un ulteriore occasione di accrescimento culturale, facendoci sentire tutti orgogliosi non solo di essere cittadini labicani ma anche cittadini dell’Unione Europea.