La Scuola di Labico: sicura, accogliente e funzionale

Il 12 settembre ha riaperto la scuola a Labico e quest’anno, per quella primaria c’è stata una importante novità: la ultimazione dei lavori che hanno interessato il plesso “Maestra Iole” e la consegna formale delle nuove aule e spazi ristrutturati all’utenza e alla Comunità.
Presenti anche il Vice Sindaco Giovanni Scaccia, l’Assessore alla cultura Nadia Teresa Ricci, Assessore all’urbanistica e ambiente avv. Grazia Tassiello, il consigliere Andrea Giordani e il Consigliere Nello Tulli, innanzi alle scolaresche, alla Direzione Scolastica e agli Insegnanti, il Sindaco, Alfredo Galli ha evidenziato come anche questo lavoro costituisca l’esito di un assiduo e continuo impegno dell’amministrazione per migliorare e rendere sempre più efficienti ed adeguati gli spazi destinati alla scuola e alla cultura.
Le nuove aule, grandi e accoglienti, gli interventi per garantire la sicurezza, la funzionale riqualificazione degli spazi esterni, potranno soddisfare le esigenze di una popolazione che da anni è in continua crescita e che richiede un continuo adeguamento delle strutture destinate a pubblici servizi.
La scuola è sempre stata uno dei cardini della politica di questa amministrazione che, soprattutto nell’ultimo decennio, alla luce della forte espansione demografica, ha richiesto un onere finanziario notevole per soddisfare le obiettive esigenze dell’utenza scolastica. Gli step di questo lungo percorso non definiscono ovviamente un traguardo definitivo ma rappresentano tuttavia fasi rilevanti nell’ambito di un progetto complessivo di ottimizzazione delle strutture e ambienti scolastici sul territorio.
Ancora una volta si è dimostrato di avere a cuore il futuro dei più piccoli e dei ragazzi, di avere piena consapevolezza dell’importanza della cultura per lo sviluppo locale, prodigandosi per ottenere finanziamenti e destinando alla scuola oltre tre milioni di euro.
Qualche “maligno” ha cercato, sulla rete, di sminuire il lavoro svolto in tutti questi anni, criticando alcune scelte dell’Amministrazione ma quanto realizzato è sotto gli occhi di tutti, è stato fatto nell’interesse della comunità, sempre in considerazione della necessità di garantire anzitutto la sicurezza degli utenti e la funzionalità degli ambienti in rapporto alla loro particolare destinazione, d’intesa e in sinergia con la Direzione scolastica che qui si ringrazia nuovamente per la proficua collaborazione ed il prezioso contributo.
Con l’occasione vogliamo ringraziare anche il consigliere Nello Tulli per aver presenziato alla inaugurazione ed aver verbalmente apprezzato il risultato conseguito.
Questa Amministrazione continuerà ad impegnarsi per migliorare ulteriormente i plessi scolastici e gli ambienti destinati alla cultura, nell’ottica di una politica che vuole creare le migliori condizioni per i cittadini residenti, assicurando strutture funzionali, sicure e proiettate nel futuro, con l’obiettivo di implementare anche le risorse informatiche ed i collegamenti tra Scuola, Istituzioni pubbliche e mondo del Lavoro, perché una Comunità che non ha a cuore lo sviluppo socio-culturale dei giovani è una Comunità senza futuro.
La scuola, il luogo dove ogni giorno si confrontano allievi e docenti, deve essere il primo banco di prova del cambiamento e del progresso, perchè senza istruzione non esiste progresso.
Le motivazioni e gli intenti dell’Amministrazione trovano conferma anche nella scelta della frase di Nelson Mandela riportata sulla targa che per l’occasione è stata apposta all’esterno dell’edificio scolastico “L’ISTRUZIONE E’ L’ARMA PIU’ POTENTE CHE SI HA PER CAMBIARE IL MONDO”: un messaggio che continua ad essere più che mai attuale e che è auspicabile venga recepito dalle nuove generazioni affinchè la cultura rappresenti il mezzo non violento per unire i Popoli in segno di pace e solidarietà.

IL SINDACO
ALFREDO GALLI