Associazione musicale città di Labico

Nasce l’associazione musicale città di Labico, primo passo verso una nuova banda

La musica a Labico ha da sempre svolto un ruolo molto importante nella storia del piccolo paesino, basti pensare alla prima banda musicale istituita nell’anno 1950 circa con il maestro Pea ricordato sicuramente con tanto affetto dai labicani di ieri, per poi arrivare agli anni 80 dove grazie all’impegno dell’attuale Sindaco Alfredo Galli a suo tempo Assessore e Presidente della 1a  associazione musicale chiamata “Città di Labico”, insieme alla collaborazione dell’allora giovanissimo e neo laureato al conservatorio di Santa Cecilia Maestro Giuseppe Galli e di molti altri labicani, fu possibile formare un gruppo di giovanissimi pieni di talento e voglia d’imparare, dal quale ne uscirono negli anni successivi Professori di musica al conservatorio, maestri di canto o semplicemente uomini amanti della musica coinvolti ancora oggi in gruppi musicali.

Proprio sulla scia dei risultati raggiunti dalla prima associazione musicale di Labico, un gruppo di genitori labicani capitanati dalla grintosa Marzia Marcelli ha deciso di riproporre una scuola di musica aperta a tutti e grazie al sostegno dell’attuale Amministrazione, già orientata all’attivazione di una simile iniziativa, in un solo mese è riuscito a costituire una vera e propria associazione musicale, con un direttivo formato in gran parte dai componenti della precedente banda musicale.
Per ufficializzare l’apertura della scuola il 28/04 c’è stata la presentazione di questa iniziativa a tutti gli interessati presso la sala consiliare sita a Palazzo Giuliani.
Il presidente Enrico Impilloni ha aperto l’assemblea e spiegato gli obiettivi preposti dalla nuova associazione che ha ripreso lo stesso nome da quella precedente “Associazione Musicale città di Labico”. Poi è intervenuta l’Ass. alla cultura Nadia Ricci che ha rivolto un grandissimo in bocca al lupo al direttivo ai maestri e a tutti i ragazzi, augurando buon lavoro a tutti e auspicando il conseguimento di importanti successi come quelli raggiunti negli anni passati.
Il Sindaco Galli, presidente della prima associazione ha ricordato l’impegno e il duro lavoro svolto in quei anni, sperando che anche adesso dovrà esserci tanto lavoro per raggiungere importanti traguardi, ribadendo che l’Amministrazione sarà presente e vicino a questa scuola, soprattutto in questa prima fase iniziale. I locali messi a disposizione sono siti in V. Francesco Ficoroni piano superiore della scuola dell’infanzia.
Il Sindaco ha rimarcato che i genitori devono capire e far capire ai propri figli l’importanza della musica e il ruolo che riveste  nello sviluppo delle nuove generazioni; deve essere gioco e divertimento ma allo stesso tempo supporto allo sviluppo della creatività , esercizio di memoria ma soprattutto strumento per ascoltare se stessi e gli altri.
Gli ultimi due interventi sono stati del maestro Rosetti e Marzia Marcelli: anche loro hanno confermato quanto evidenziato dal Sindaco Galli spiegando che questa è un’associazione senza scopo di lucro e vuole essere una scelta ulteriore e non alternativa allo sport, dando  l’opportunità ai ragazzi di crescere in ambienti sani, ed avere un punto di ritrovo vivendo nel paese e non rivolgendosi ai servizi dei paesi limitrofi.
Insomma si tratta  di un importante progetto che attraverso la formazione e l’educazione musicale vuole raggiungere l’obiettivo di ricostituzione  della BANDA MUSICALE DI LABICO.
I presupposti ci sono tutti e soprattutto c’è la voglia, la passione. L’impegno profuso a realizzare tutto questo per il bene del paese e dei suoi cittadini.
Un ringraziamento  particolare va pertanto a tutti coloro che hanno promosso insieme al Comune l’iniziativa e quanto vorranno collaborare per il suo buon esito.
Siamo sicuri che in breve tempo non avremo  più bisogno di rivolgerci alle bande di altri Comuni o a privati per allietare gli eventi e manifestazioni ufficiali.
La sfida è quella di far rinascere il gruppo bandistico locale con l'inserimento di nuove leve e il ritorno di qualche componente che aveva già partecipato alle precedenti iniziative.

“Il Sindaco Galli esprime la convinzione che La Banda di Labico tornerà presto a far risuonare le sue allegre note nelle piazze e vie del Paese nei giorni di festa e ad accompagnare con lento passo e grevi marce i cittadini nelle commemorazioni ufficiali per le quali è doveroso un tale contegno con il paese  nel cuore e la banda in testa”.