La maggioranza replica a Paris (PD): “Un Comune che è riuscito a rimanere a galla….nonostante i debiti SUBITI”

All’articolo del sig. Paris pubblicato il 23 luglio e avente ad oggetto “Un Comune in un mare di debiti”…rispondiamo “Un Comune che è riuscito a rimanere a galla….nonostante i debiti SUBITI”

Con la stagione estiva arriva puntuale la voglia di un po’ di mare e così il sig. Paris associa i suoi desideri alla situazione del Comune partorendo l’idea di intitolare l’ultima delle sue pubblicazioni  “ il Comune in un mare di debiti”.

L’esordio non è certo dei migliori anche perchè non fa che ripetere cose già dette e ridette dalla minoranza ma quello che segue è ancora peggio: una serie di inesattezze, falsità, teorie sballate anche se a dire il vero piuttosto originali, a cui si aggiungono le solite offese personali, evidentemente senza avere la consapevolezza delle conseguenze che potrebbero derivarne  a carico di chi le pronuncia.

Ma andiamo con ordine rispetto ai vari punti affrontati.

Il riaccertamento dei residui è una operazione straordinaria nella quale quest’anno tutti i Comuni hanno dovuto cimentarsi e i cui risultati sono quasi dappertutto negativi, ovvero denotano un disavanzo tecnico da ripianare; pertanto il Comune di Labico non costituisce una eccezione e chiunque può verificarlo andando a leggere le delibere adottate dagli altri comuni, compresi quelli del comprensorio. In ogni caso questo disavanzo non comporterà alcun aggravio per i cittadini di Labico in quanto il ripiano, come per legge, viene assicurato in 30 anni e con economie di spesa; comunque, sotto il profilo tecnico, se ne parlerà ampiamente in sede di approvazione del bilancio 2015 nel prossimo consiglio.

Quanto alle informazioni date sul sistema di contabilità locale, il sig. Paris dimostra di avere una gran confusione in testa oppure si avvale di consulenti a dir poco “scarsi”: infatti, il sistema della partita doppia non equivale al bilancio di competenza e di cassa ma esprime un ben diverso concetto di contabilizzazione, basato su costi e ricavi, per il quale il sig. Paris potrà acquisire valide nozioni dall’attuale Responsabile del servizio Finanziario di Labico, non volendo qui  annoiare i cittadini con questioni meramente tecniche :

Per quanto riguarda Colle Spina rammentiamo al sig. Paris che le convenzioni di lottizzazioni prevedono che i privati debbano cedere gratuitamente al Comune le aree per la realizzazione delle opere di urbanizzazione; al riguardo va precisato che  per un contenzioso  in corso il debito presunto non è affatto certo in quanto la questione risulta legata all’esito finale del giudizio e la situazione è ben diversa rispetto a quella delineata dal  sig. Paris perché i lottizzanti avrebbero dovuto cedere le aree spontaneamente, senza cioè che il Comune dovesse espropriare alcunché:  come dire che il Comune è parte lesa e non parte danneggiante i privati. Aspettiamo pertanto fiduciosi l’esito della causa ancora in corso.

Ma il massimo dell’”ignoranza”, intesa ovviamente nel senso di non conoscenza, il sig Paris lo dimostra quando torna sulle tariffe idriche e le delibere dell’Autorità; i suoi calcoli sono totalmente sballati e fuori luogo; egli infatti IGNORA che i parametri applicati vanno rapportati ai costi del servizio e pertanto variano, negli anni, anche in funzione degli stessi. Ci dispiace per lui ma le cifre fornite sono fuori da qualsiasi realistica previsione.

Anche sul fronte dei debiti per opere pubbliche non comprendiamo dove il sig. Paris abbia preso l’importo di 500.000 euro ma assicuriamo che quando saranno portati all’attenzione del Consiglio i debiti fuori bilancio non ancora riconosciuti, anche per quelli relativi ad opere pubbliche, saranno evidenziate le responsabilità di uffici e, in qualche caso, di assessori di passate amministrazioni che hanno contribuito alla maturazione dei debiti stessi.

Al riguardo l’Amministrazione si sta muovendo nel senso giusto e se c’è qualcuno che purtroppo fa finta  di non sapere o peggio ancora, non sa affatto, quello è proprio il sig. Paris, che qui peraltro vogliamo ammonire invitandolo a evitare di offendere l’Amministrazione Galli dichiarandola, come già fatto in varie occasioni, la causa dei debiti del comune o, ancor peggio, l’artefice di bilanci falsi, artefatti  o gonfiati.

Ma per questi aspetti abbiamo già interessato un Legale di fiducia, perché l’immagine dell’amministrazione non può continuare ad essere lesa senza nessuna conseguenza per chi offende senza averne alcuna ragione.

E’ ora di dire basta a una opposizione latitante, contraddittoria, ignorante, disfattista e contraria a qualsiasi soluzione che consenta al Paese di andare avanti; perché questa opposizione non parla anche di tutto quello che si sta facendo di buono a favore dei  cittadini?; perché non parla dell’impegno speso per non svendere l’acqua pubblica all’ACEA?; perché tace sul servizio di raccolta sfalci che praticamente è gratuito per chi ne usufruisce?; perché non dice nulla sui salti mortali fatti dall’amministrazione per dare un minimo di decoro all’arredo urbano e tutelare l’ambiente, senza avere neppure un operaio in organico?; perché nulla osserva in merito alle economie di spesa realizzate sulla mensa scolastica, sul trasporto scolastico, sulla raccolta differenziata, sulla pulizia degli immobili comunali e altri servizi, grazie alla politica di spending review operata nell’anno in corso?; perché niente rileva sulla politica in materia di servizi sociali, sugli aiuti forniti e sulla occupazione di molte persone disagiate che grazie  al comune hanno ritrovato una loro dignità, una loro piccola autonomia economica, un loro senso nella vita di tutti i giorni  e nei rapporti con gli altri?; perché nulla dice sul programma delle feste estive che grazie ai volontari, al Comitato e alla disponibilità dei cittadini e di alcuni commercianti può essere ancora realizzato senza una grossa spesa per il Comune?; perché omette di evidenziare l’impegno dell’Amministrazione verso le associazioni operanti sul territorio? Perché non dice che il Centro Anziani continua ad essere una struttura operativa e a svolgere numerose e rilevanti iniziative a favore della Popolazione grazie anche alla capacità di questa Amministrazione di saper mediare e contemperare le esigenze dei cittadini con le possibilità funzionali, economiche e gestionali dell’Ente?; perché anziché criticare la carenza di controlli sul territorio non evidenzia che il Comune è rimasto con soli due vigili e non può neppure permettersi risorse stagionali in quanto la legge quest’anno glielo vieta a causa della soppressione delle province e alla conseguente necessità di ricollocazione del proprio personale?; perchè non informa la popolazione sui tagli ai contributi statali che stanno mettendo in ginocchio moltissimi comuni e sulla capacità del comune di Labico di continuare a garantire i servizi essenziali e non solo?……………………e l’elenco delle cose positive sarebbe ancora lungo e in qualche caso potrebbe  essere il risultato di un confronto civile e positivo se la minoranza offrisse un valido contributo, soprattutto in un momento così difficile per tutti…..ma che!!! Solo critiche e insulti a questa amministrazione, con l’obiettivo di screditarla e di far  perdere tempo a chi lavora per il Paese e per garantire un futuro alle nuove generazioni.

Questa minoranza ha perso totalmente il senso della ragione, del confronto democratico, del contraddittorio civile e costruttivo; è una minoranza che vuole solo distruggere per costruire il niente, è una opposizione senza idee, che non si accorge della totale inutilità di tutto questo farneticante disfattismo, che utilizza la rete per l’obiettiva difficoltà di dialogare faccia a faccia con l‘interlocutore.

Del bilancio e del piano di equilibrio pluriennale, come pure delle tariffe idriche e degli altri tributi comunali, l’Amministrazione e gli Uffici interessati, primo tra tutti quello finanziario, si stanno occupando intensamente, tanto che molti hanno dovuto posticipare le meritate ferie estive….…altro che mare!!!.

Le difficoltà incontrate quest’anno sono quelle con le quali si devono misurare un po’ tutti i Comuni a causa delle numerose innovazioni che impattano sulle previsioni finanziarie e degli ulteriori tagli ai trasferimenti statali.

Ma un fatto importante di questi ultimi giorni ci conforta nel rafforzare il nostro impegno, perché premia gli sforzi di oltre due anni di lavoro finalizzati ad uscire da una difficile situazione  NON CAUSATA da questa amministrazione e ad evitare il dissesto finanziario che tanto sarebbe piaciuto alla minoranza e che avrebbe portato alla morte del Paese. Su questo avremo modo di riferire in dettaglio alla popolazione con  un apposito articolo di imminente pubblicazione.

 

In ultimo, per far sorridere i cittadini e smorzare i toni di una polemica che non è certo nata da questa Amministrazione ma alla quale è giusto e doveroso replicare, il sig Paris ci consenta un paio di battute scherzose che non vogliono assolutamente essere offensive ma, al contrario, ben augurali: visto che si è sposato da pochi giorni, nel fargli i nostri migliori auguri, auspichiamo che il tempo dedicato a scrivere contro questa amministrazione non sia stato sottratto alla sua luna di miele e a cose senz’altro più piacevoli……..dei FALSI buchi di bilancio!!

 

 

 

LA MAGGIORANZA CONSILIARE