CORSO DI FORMAZIONE PER ASSISTENTI FAMILIARI

IL COMUNE DI TIVOLI in qualità di Capofila dell’Ambito Territoriale Ottimale Roma 5 costituito dai Distretti Sociosanitari di Tivoli, Monterotondo, Guidonia, Olevano Romano, San Vito Romano, e Carpineto Romano, RENDE NOTO che a decorrere dal 30/04/2018 al 19/05/2018 sono aperti i termini per la presentazione di candidature per la partecipazione al CORSO DI FORMAZIONE PER ASSISTENTI FAMILIARI.

Presentazione della domanda

L’istanza di partecipazione, completa di tutti gli allegati pena esclusione, può essere

  1. consegnata a mano presso l’Ufficio URP del Comune di Tivoli – Piazza del Governo 2, 
  2. mezzo posta con R/R indirizzata all’ Ufficio di Piano del Comune di Tivoli  - Piazza del Governo n. 1, citando in oggetto “DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CORSO DI FORMAZIONE PER ASSISTENTI FAMILIARI”, 
  3. tramite PEC all’indirizzo info@pec.comune.tivoli.rm.it, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 19/05/2018.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare gli Uffici di Piano del Distretto di appartenenza.

Requisiti

Possono presentare istanza di partecipazione soggetti in possesso dei seguenti requisiti:  maggiore età; buona conoscenza della lingua italiana (livello A2); residenza in uno dei territori della Asl Roma 5; possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo.

È prevista una riserva di posti destinata ai collaboratori familiari impegnati nell’assistenza nell’ambito del programma di interventi Home Care Alzheimer. Nell’assegnazione dei posti destinati a soggetti esterni al Programma Home Care Alzheimer, sarà data precedenza alle persone che già lavorano come assistenti familiari/badanti e che intendono qua
lifi carsi professionalmente. A parità di condizioni, farà fede l’anzianità di occupazione. In ultima analisi, si terrà conto della data di presentazione dell’istanza, stabilita e comprovata dal protocollo di ricevimento, fi no ad esaurimento posti. In caso di invio tramite raccomandata farà fede la data riportata sul timbro di spedizione. Ai fi ni della formulazione della graduatoria, i concorrenti stranieri dovranno sostenere un colloquio valutativo per la conoscenza della lingua italiana (livello minimo A2) consona alla frequenza del corso di formazione.